Domande per la graduatoria regionale della Medicina Generale  – anno 2020

Ai link seguente il modulo per la domanda di inserimento nella graduatoria regionale per l’anno 2020.

Ai fini dell’inclusione nella graduatoria regionale, valida per l’anno 2020, i medici che conseguiranno il diploma di formazione specifica in medicina generale entro il termine perentorio del 15/09/2019 possono presentare domanda debitamente compilata e sottoscritta come da schema allegato e in regola con le vigenti norme sull’imposta di bollo, sempre entro il termine del 31 gennaio 2019. Il titolo deve essere posseduto ed autocertificato all’Azienda Zero entro il 15 settembre 2019.

(§) Inoltre, ai sensi e per gli effetti del Decreto Legge 14 dicembre 2018, n. 135, art. 9, si precisa che, ai fini dell’inclusione nella graduatoria regionale, valida per l’anno 2020, i medici che non sono in possesso del titolo di formazione in medicina generale di cui al D.Lgs. n. 368/99 e smi ma che sono iscritti al corso di formazione specifica in medicina generale, possono presentare domanda, debitamente compilata e sottoscritta come da schema allegato e in regola con le vigenti norme sull’imposta di bollo, sempre entro il termine del 31 gennaio 2019.
L’inserimento nella graduatoria sarà subordinata al recepimento del nuovo Accordo collettivo nazionale come disposto dal comma 3, art. 9 del D.L. 14.12.2018, n. 135:
“Entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore dello stesso, in sede di Accordo collettivo nazionale, saranno individuati i criteri di priorità per l’inserimento nelle graduatorie regionali dei medici iscritti al corso di formazione specifica in medicina generale, per l’assegnazione degli incarichi convenzionali.”
Inoltre, ai sensi del comma 1 del medesimo art. 9 “L’assegnazione degli incarichi convenzionali è in ogni caso subordinata rispetto a quella dei medici in possesso del relativo diploma e agli altri medici aventi, a qualsiasi titolo, diritto all’inserimento nella graduatoria regionale, in forza di altra disposizione. Resta fermo, per l’assegnazione degli incarichi per l’emergenza sanitaria territoriale, il requisito del possesso dell’attestato d’idoneità all’esercizio dell’emergenza sanitaria territoriale.
Il mancato conseguimento del diploma di formazione specifica in medicina generale entro il termine previsto dal corso di rispettiva frequenza, comporta la cancellazione dalla graduatoria regionale e la decadenza dall’eventuale incarico assegnato.”

Commenta per primo

Lascia un commento